Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 19/08/2022 - 17:35

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

STEINLEN Théophile Alexandre (Petit Pierre)

Pittore, litografo, illustratore, caricaturista



 Risultati immagini per steinlen              Risultato immagini per steinlen


Losanna VD 20.11.1859 (o 10.11.1859) da Samuel e Fanny Kreuchi - Parigi 14.12.1923.
Originario di Vevey VD.

Dopo il liceo, frequenta la Facoltà di lettere dell'Accademia di Losanna VD, e dal 1876 si dedica all'arte. Nel 1879 lavora a Mulhausen, in una fabbrica di tessuti di lino, dove il suo talento servì per i disegni decorativi dei tessuti.
Nel 1881 si stabilisce a Parigi, accompagnato da Emile Mey (si sposano nel 1895), a Montmartre, inizialmente continuando la sua attività nella decorazione stoffe, conosce Adolphe Willette che gli fa scoprire Montmartre e i suoi cabaret... scopre la litografia, diventa nel 1883 l'illustratore della rivista "Le Chat Noir" (cabaret) di Rodolphe Salis, conosce Emile Zola, Anatole France, Jean Grave, Mallarmé, Toulouse-Lautrec, Vallotton, Verlaine, illustra 120 canzoni di Aristide Bruant che aveva aperto il cabaret "le Mirliton"... collabora a diverse riviste libertarie e socialiste: Le Libertaire, La Feuille (pubblicato da Zo d'Axa - 1897-1899), La Révolte et Les Temps Nouveaux (pubblicati da J. Grave), Chambard socialiste, Gil Blas e Gil Blas illustré (per il quale in 10 anni realizza 700 disegni narranti la vita quotidiana, tra miseria e poesia, dei bassi fondi di Parigi), L'Assiette au Beurre... Nel 1900 dipinge un quadro intitolato "L'assomoir", in omaggio all'ononimo libro di Emile Zola.
Dal 1901 cittadino francese.
Nel periodo intorno alla prima guerra mondiale (1913-1919) produce 17 manifesti antimilitaristi contro la guerra.

Come molti artisti militanti e constestatori del capitalismo muore in completa povertà.

Inumato nel cimitero di Saint-Vincent a Montmartre.


FONTI:

GB // Jean Wintsch, "Un artiste lausannois, Steinlen", Lausanne 1921 / ita.anarchopedia.org / hls-dhs-dss / Maitron /




CRONOLOGIA: