Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 24/09/2020 - 20:12

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

BENZONI Vincenzo (Vincent)

Fonditore



Fondeur



Lomazzo (Como), 22.01.1879 da Giovanni e Maria Corbella -

Attivo nello sciopero edile a Vevey nell'aprile 1905 e segnalato dalla polizia perché "si fa particolarmente rimarcare per discorsi anarchici e rivoluzionari e all'assemblea degli scioperanti ha tenuto propositi molto violenti nei confronti dei padroni e delle autorità".

Con decreto del Consiglio federale del 21.06.1906, viene espulso dalla Svizzera - con Tavella, Buschini, Malagola e Tassinari - per essersi opposto all'arresto di Tavella, che aveva cercato in una conferenza a Vevey /VD (28.05.1906) di ingaggiare dei compagni a partecipare ad una contro-manifestazione nei confronti dei festeggiamenti del Sempione.
Poi emigrato a Decines (Francia).


FONTI:

GB // Decreto del Consiglio federale, 21giugno 1906 / (segnalato come socialista nel Casell. politico centrale di Roma, non visionato) /Claude Cantini, "La police vaudoise et les subversif" in Cent ans de police politique en Suisse 1889-1989, Lausanne 1992 / Réveil 14.6.1906 /




CRONOLOGIA: