Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 01/08/2022 - 19:26

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

VON EHRENBERG Alfred

Karlsruhe 16.09.1846- ....1902?

Cittadino tedesco ufficiale dello Stato maggiore prussiano e condannato nel 1882 a causa di uno scritto critico nei confronti dell'esercito, si rifugia in Svizzera, soggiornando dal 1883 al 1887 a Zollikon e Enge (oggi com. di Zurigo), progettando azioni contro l'Impero tedesco. Probabilmente un provocatore ?... Infatti,  sembra che nel 1884 tentò di mettere a disposizione del ministero della guerra francese le sue conoscenze sulla fortezza di Wesel, mentre nel contempo offrì i suoi servizi all'ambasciata tedesca a Berna come agente provocatore. Nel 1886 pubblica una serie di articoli sulla tattica della rivolta. Venne arrestato alla fine di ottobre 1887, ma riuscì a fuggire. Nel gennaio 1888 gli venne proibito in contumacia il soggiorno in Svizzera (decreto del Consiglio federale) a causa dei suoi contatti con i circoli anarchici, che intrattenenva dal 1884.
Si consegnò alle autorità tedesche, ma nel settembre 1888 riesce poi a fuggire dalla Germania per evitare un processo per alto tradimento. Probabilmente soggiorna poi nel Transvaal.

Con Pierre-Emile Schopen e Ignace Metzler: "tutti cittadini tedeschi residenti all'estero, hanno fatto parte, in Svizzera, del gruppo anarchico; sono stati in relazioni intime e in comunione d'idee e di progetti con i capi di questo gruppo  e hanno abusato del diritto d'asilo cercando, quando erano in Svizzera, a far trionfare con la violenza le dottrine degli anarchici nel loro paese"... Espulsione dalla Svizzera del 27.01.1888, Decreto del Consiglio federale.



Domicilié à Zürich.
Avec Pierre-Emile Schopen et Ignace Metzler, "tous ressortissants allemands, ont fait partie, en Suisse, du groupe anarchiste; qu'ils ont été en relations intimes et en communauté d'idées et de projets avec les chefs de ce groupe et qu'ils ont abusé du droit d'asile en cherchant, lorsqu'ils étaient en Suisse, à faire triompher par la violence les doctrine des anarchistes dans leur pays"...... Arrêté du Conseil fédéral  (expulsion de la Suisse) du  27.01.1888.


FONTI:

GB // DSS / Decreto-Arrêté du Conseil fédéral du 27 janvier 1888 /




CRONOLOGIA: