Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 10/08/2022 - 18:34

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

FANTAZZINI Alfonso (detto Libero dal Fosco)
Manovale edile

Bologna 14.1.1906 da Raffaele e Aldagisa Pasi - Bologna 14.12.1985
Padre di Horst.

Frequenta fin da giovanissimo il gruppo anarchico bolognese di Porta Galliera e il 1.10.1921 viene assolto per insufficienza di prove dal pretore di Bologna da oltraggio alle forze dell'ordine. Condannato in novembre dello stesso anno a 10 mesi di carcere con la condizionale per aver preso parte a scontri contro i fascisti. Nel 1923 partecipa ad un'altra sparatoria nella quale resta ucciso un fascista e riesce a rifugiarsi in Francia. Condannato in Francia il 10.1.24 a 6 mesi di prigione per furto ed espulso ma vi rimane come clandestino, distribuendo il Risveglio anarchico di Ginevra e Fede. Si sposta anche in Belgio e in Svizzera.
Nel gennaio 1932 rapina una tabaccheria a Bezons in Francia: arrestato riesce poi ad evadere, e nel giugno successivo fermato dalla polizia svizzera per furto in una chiesa di Basilea e uso di passaporto falso.
Riconsegnato in agosto alla polizia francese sconta 18 mesi di detenzione. Verrà incarcerato più volte in Francia per il suo esplicito antinazismo.
Nel 1945 è a Bologna e nel 1948 accusato di omicidi, ferimenti ed attentati ai danni degli ex seguaci del duce: incarcerato e poi rilasciato. Aderisce alla FAI.

(vedi per una biografia completa DBAI, anche del figlio Horst)

FONTI: DBAI /


CRONOLOGIA: