Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 10/08/2022 - 18:34

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

ONORATI Vincenzo
Scalpellino

 Castel Di Sangro (AQ) 1.6.1880 -

Da giovanissimo a Roma per ragioni di lavoro, militando nella Cooperativa scalpellini in silice. Segnalato perché "iscritto al partito socialista anarchico". Partecipa a diverse manifestazioni, tra cui la mobilitazione contro il domicilio coatto.
Nell'agosto 1900 torna a Castel di Sangro, dove tiene conferenze. Poi nuovamente a Roma nel 1902, dove si becca 1 mese e 15 giorni di reclusione per aver gridato nell'aula consiliare al Campidoglio "abbasso i camorristi, abbasso i preti". Lascia l'Italia nel 1906 per gli USA, rimpatriando l'anno successivo a Roma, dove milita nel gruppo anarchico Germinal. Arrestato nel 1909 per misure di polizia in occasione "del vietato comizio anarchico di protesta per gli arresti di anarchici eseguito a Milano durante le elezioni politiche". Attivista della Camera del lavoro di Roma.
Prima e durante il conflitto si schiera con gli interventisti, chedendo pure l'invio al fronte. Imprigionato in Austria.
Ottenuto il congedo nel 1920 si trasferisce in Svizzera.
(Radiato al novero dei sovversivi nel 1931).

FONTI: Edoardo Puglielli, "Dizionario degli anarchici abruzzesi", Camillo di Sciullo, 2010.


CRONOLOGIA: