Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 10/08/2022 - 18:34

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

GAGLIARDI (frères ???)

Nell'ottobre 1907, il capitano della gendarmeria Mangold di Basilea BS apprende da uno dei suoi informatori che si preparava un attentato anarchico contro il presidente della Confederazione, Eduard Müller. Si presero ben presto le precauzioni richieste, vennero pure inviati dei mandati di arresto contro due sospetti, i fratelli Gagliardi, anarchici ticinesi. Ricevuto da Müller a Berna, alla presenza del capo del Dipartimento federale giustizia e polizia, Mangold si rifiutò di dare il nome del suo informatore, di cui garantiva la serietà delle prestazioni precedenti. Rifiuterà ancora quando il capo del Dipartimento si recherà personalmente a Basilea. Ma dopo 8 giorni la faccenda diventava sempre più inverosimile e dovette riconoscere di essere stato ingannato e accettò di svelare il nome...

Si trattava di Cirillo Lanziani, manovale in una tintoria, repubblicano italiano nato nel 1884 a Cesena, membro del Circolo Repubblicano italiano Doveri dell'Uomo di Basilea. Aveva inventato il tutto nella speranza di una riconpensa suscettibile di toglierlo dalle difficoltà finanziarie che la malattia l'aveva sprofondato. Lanziani venne poi espulso dalla Svizzera con decreto federale l'8 novembre 1907.


En octobre 1907, le capitaine de gendarmerie Mangold, à Bâle, apprit par l'un de ses informateurs qu'un attentat anarchiste se préparait contre le président de la Confédération, Eduard Müller (lancien PGC lors de l'enquête de 1885). On prit aussitôt toutes les précautions requises, on envoya même des mandats d'arrêt contre deux suspects, les frères Gagliardi, anarchistes tessinois. Reçu par Müller à Berne, en présence du chef du DFJP e du PGC, Mangold se refusa à donner le non de son informateur, dont il garantissait le sérieux par ses prestations antérieures. Il refusera encore quand le PGC se rendra lui-même à Bâle. Ce ne sera qu'au bout de huit jours, l'affaire deventant de plus en plus invraisemblable, qu'il reconnut avoir été trompé...


FONTI:

ME-GB // Vuilleumier, "La Police politique en Suisse, 1889-1914", Losanna 1992 / decreto di epulsione dalla Svizzera per Lanziani dell'8.11.1907 /