Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 07/11/2019 - 16:33

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

PERINCIOLI Stefano (Etienne Didier Alphonse)

Stuccatore, scultore






Doccio (Piemonte) 3.10.1881-  (Berna?) 10.3.1944.
Sposa nel 1905 Rose Dietrich, di Montreux

Stefano (Etienne) Perincioli dopo aver frequentato la Scuola di Arti Applicate a Varallo, nel 1899 lavora in Svizzera, a Montreux VD, presso la ditta di decorazione Negri, come stuccatore. Poi dal 1902 al 1903 si sposta a Parigi per una formazione iin disegno e studi di antiquariato. Ritorna a Montreux dal 1903 al 1907, accoglie Luigi Bertoni nelle sue tournée, fa parte di un sindacato di stuccatori e pittori affiliato alla FUOSR (sindacalista rivoluzionaria).
Nel 1908 si stabilisce a Berna. Risulta sempre nel 1912 a Berna secondo la polizia politica. Membro dal 1913 della Società dei pittori svizzeri, scultori e architetti.
Nel 1916 chiede la naturalizzazione che gli viene respinta per i suoi prececenti contatti con l'ambiente anarchico, in particolare con Bertoni. Tuttavia nel 1921 diventerà cittadino elvetico.


FONTI:

GB // perincioli.ch/index.php/werdegang // Verzeichnis von Anarchisten..., agosto 1912, E21/14565 - info di E. Portmann // segnalato a Berna il 20.6.1912 per la visita dell'imperatore tedesco in CH - Besuch des Deutsch. Kaisers //




CRONOLOGIA: