Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 10/08/2022 - 18:34

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

FRICK Ernst

Fonditore, scultore e pittore.




    Cover Image Con Max Nettlau, 1935


Knonau /ZH 21.9.1881 da Johan Jakob e Elise Etzweller - Ascona /TI 23.8.1956.
Originario di Knonau.

Membro del Weckrufgruppe, gruppo nato intorno al settimanale anarchico Weckruf di Zurigo di cui è redattore nel 1904 (dopo la partenza di Matthias Malaschitz) al quale collaborano anche Otto Gross, Malatesta, Brupbacher, i fratelli Nacht, Mühsam e che pubblica scritti di Reclus, Kropotkin, ecc. Nel giugno 1906 si reca per la prima volta ad Ascona /TI per cure presso il dr. Raphael Friedeberg, dove conosce Erich Mühsam e J. Nohl e tramite questi lo psicanalista Otto Gross, con la moglie del quale - Frieda Gross nata Schloffer - convive dal 1911 ad Ascona e da cui avrà tre figli (1910, 1918, 1920). Qui conosce pure, nel 1907, M. (Faas) Hardegger *. Nel frattempo però si trova pure a Zurigo, e in Germania (sotto falso nome) dove fa la sua comparsa in assemblee del sindacato e la sera scrive lettere di fuoco ai compagni spagnoli e italiani per spronarli alla lotta violenta.
Nella notte del 3-4 giugno 1907, con altri compagni anarchici cerca di far evadere  il detenuto socialista polacco George-Ivanovitch Kilaschitzj (o Kilaczycki o Kilachitski) che stava per essere estradato su richiesta della Russia - e aver sparato senza ferire l'agente di guardia, di cui l'accusa di tentato omicidio: arrestato il 20 ottobre 1907 viene rilasciato, infatti se la cava (temporanemanete) grazie all'alibi prestato da M. Faas-Hardegger. Il 30 ottobre 1908  prende parte ad un attentato per un deragliamento di un convoglio sulla linea della Limmat, nel corso dello sciopero ferroviario scoppiato il 19 ottobre.
Ha una relazione con Frieda Weekley (poi amante dello scrittore D.H. Lawrence) che diventa un'icona della liberazione sessuale.

Nel 1912 secondo la polizia risulta a Zurigo (segnalazione per l'arrivo dell'Imperatore tedesco in CH).

Viene arrestato a Locarno il 26.7.1912 (delazione di un complice, Scheidegger *...) per il tentativo di evasione del 1907 e per il tentativo di deragliamento del treno del 1908): negando sempre di essere l'autore di queste azioni, verrà comunque condannato il 30.11.1912 dal Tribunale federale di Zurigo a 12 mesi di detenzione, senza deduzione del periodo di preventiva, e per 5 anni privato dei diritti civici (Scheidegger a 6 mesi -/ Faas Hardegger a 4 mesi di detenzione per falsa testimonianza nel luglio 1913).

Dopo aver scontato 1 anno di reclusione nel carcere di Regensdorf si ritira dalla politica attiva. Max Weber che lo conosce in questi anni (1913-1914) gli assegna l'etichetta di "asceta tolstojano".
Diventa scultore e pittore appassionato di archeologia. Dal 1920 si separa da Frieda Gross-Schloffer (12.5.1876 - 12.12.1950) e convive con la fotografa austriaca Margarethe Fellerer. Nel 1924 con altri artisti rimasti ad Ascona - tra cui la pittrice Marianne von Werefkin - dà vita al gruppo "Der grosse Bär" (Orsa Maggiore), dove seguiranno una serie di esposizioni annuali al Museo comunale di Ascona (dal 1924 al 1941), con mostre anche a Lucerna, San Gallo, Berna e a Berlino.

Lo troviamo nel 1935 o 1936 sulla panchina del Monte Verità ad Ascona /TI a posare in foto insieme a due vecchi anarchici: Raphael Friedeberg e Max Nettlau.

Nel 1937 invia una lettera alla Società svizzera di preistoria riguardante la fortezza di Balla Drume (da lui scoperta nel 1928), situata sopra Ascona e di probabile origine celtica (suo contributo nel 1943, tiré a part).
Nel 1941 sposa Margarethe Fellerer (6.11.1885 - 2.4.1961) ad Ascona.

Dopo la sua morte seguiranno altre esposizioni delle sue opere, alle Isole di Brissago nel 1962, a Basilea nel 1963, Monte Verità di Ascona, Zurigo... Nell'agosto 2006 vi è l'inaugurazione di una mostra al Museo Epper di Ascona per il cinquantesimo della morte, poi nel giugno 2014 al Monte Verità...

 


FONTI:

GB /  AAVV, "Monte Verità", Electa editrice, Milano / Edith Hanke, "L'uomo delle verità. Le idee di Leo Tolstoj al Monte Verità", in AAVV, Senso della vita e bagni di sole. Esperimenti di vita e arte al Monte Verità, Ascona 2001 / Gazette de Lausanne per il processo: 29.7., 22.11., 29.11., 30.11.1912 / Journal de Genève 30.10.1907 - 26.3., 1.12.1912 / Gazzetta ticinese, 29.11.1912 / Rév - Risv. 7.12.1912 / Gazette de Lausanne, 8.5.1907 per l'estradizione di Kilachitski / Besuch des Deutsch. Kaisers 1912 / Esther Bertschinger-Joos e Richard Butz, "Ernst Frick. Zürich-Ascona, Monte Verità. Anarchist, Künstler, Forscher", Limmat Verlag, Zürich 2014 /




CRONOLOGIA: