Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 10/08/2022 - 18:34

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

NETTLAU Max

Storico





Neuwaldeg (Austria) 30.4.1865 – Amsterdam 23.7.1944.

Storico di Bakunin e del movimento anarchico internazionale.
In Germania, suo paese di origine, studia filosofia e linguistica e ottiene il dottorato. Scopre da giovane le idee libertarie e scrive nel 1890 il suo primo articolo (uno studio su Joseph Déjacque) in Freiheit, il giornale di Johann Most. Nel 1895 su sollecito di Eliseo Reclus redige una “Bibliografia dell'Anarchia”, opera erudita. Accumula numerosi archivi che gli permettono di scrivere numerosi articoli e una monumentale biografia di Bakunin. L'eredità di suo padre gli permette, vivendo semplicemente, di proseguire lavori di storico ai quali consacrerà tutta la vita. Dopo il primo conflitto mondiale, la vittoria del fascismo e del nazismo, ritrova speranza nell'anarchismo spagnolo degli anni Trenta, e soggiorna a più riprese in Spagna. Nel 1938 si installa a Amsterdam e prosegue le sue ricerche all'Institut international d'histoire sociale. Non potendo rientrare in Austria, riuscirà a recuperare una parte dei suoi archivi rimasti in quel paese. Ha scritto una monumentale storia dell'anarchismo (7 volumi, 3000 pp, di cui 2 tomi ancora inediti, in lingua tedesca).
Passaggio ad Ascona Monte Verità, Friedeberg – contatti con Luigi Bertoni, Fritz Brupbacher, James Guillaume, Pëtr Kropotkin.

 


compléter: amitié et correspondance avec Jacques Gross, notamment pour les recherches sur Ernest Coeurderoy.


FONTI:


GB / ME // una breve bio in Le Réveil No 96, septembre 1944 //




CRONOLOGIA: