Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 10/08/2022 - 18:34

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

OLTRAMARE André

Professore di letteratura latina, socialista, consigliere di Stato a Ginevra





Ginevra 11.8.1884 di Paul - Ginevra 25.8.1947.

Studia filologia classica all'Uni di Ginevra, poi a Berlino, conseguendo il dottorato a Ginevra nel 1926. Professore di lingua e letteratura latina all'Uni di Ginevra dal 1928 al 1947. Membro del Partito socialista dal 1923, Consigliere di Stato socialista a Ginevra (1924-1927), Consigliere nazionale (1946-1947).

Tra i fondatori del Foyer socialiste international a Ginevra nel 1927. Dal 1934 con alcuni membri di questo Foyer apre un "rifugio" provvisorio, "La Cuisine des Exilés" -in rue des Pavillons 4 - che funzionerà fino al 1937: qui approderanno alcuni anarchici, tra cui Giuseppe Tinti*, Tomaso Serra*, Fosca Corsinovi* (con funzione di cuoca della mensa) con la figlia, Ciccio Barbieri* e il libertario Lorenzo Giua*.
Presidente dell'Association des Amis de l'Espagne républicaine.

Aiutò considerevolmente in diverse occasioni Barbieri* rifugiatosi a Ginevra e particolarmente Tomaso Serra* sia a GInevra, Francia e in Spagna. Si recherà in Spagna nel settembre 1936, accanto a Auguste Cornu*, per accompagnare un'autoambulanza dono della Croce rossa internazionale.

In una sorta di confessione, dichiarò che ci aveva messo 20 anni per venire al socialismo, ma che gli occorsero poche ore per essere felicemente impressionato dall'azione degli anarchici (Le Rév., septembre 1947).

 


FONTI:

GB-ME // Rév. settembre 1947 // DSS //




CRONOLOGIA: