Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 11/08/2019 - 18:35

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

PANIZZA Oscar
Medico, drammaturgo, scrittore satirico



Bad Kissingen (Baviera) 12.11.1853 - Sanatorio di Mainschloss, vicino a Bayreuth 28.9.1921
.

Il padre albergatore facoltoso, cattolico di origine italiana (morto di tifo nel 1855), aveva chiesto alla moglie che i figli siano allevati con la fede evangelica. Ma l'anno dopo sorgono non pochi problemi perché la madre voleva fare di Oskar un pastore mentre le autorità cattoliche bavaresi montano una battaglia giuridico-religiosa.
Studi di musica, commercio, stage in una banca nel 1873, nello stesso anno servizio militare a Monaco, dove pratica la resistenza passiva e si becca il colera. Nel 1875 si dichiara ateo, riprende gli studi musicali e di filosofia, poi medicina. Nel 1876-1877 è studente di medicina a Monaco, si becca la sifilide in Italia nel 1878,  laurea di medicina nel 1880. Nel 1881 viaggia in Francia, visita ospedali, si interessa di teatro e letteratura. Nel 1882 figura come medico assistente all'asilo di alienati dell'Alta Baviera, poi a Monaco. Nel 1884 si stabilisce come medico generalista, poi si consacra esclusivamente alla letteratura. Nel 1891 viene escluso dall'associazione militare a causa dei suoi scritti, nel 1893 presidia a Monaco numerose assemble di protesta contro la nuova legge che rafforza la censura, nel 1895 viene condannato deal Tribunale di Monaco a 1 anno di prigione per la tragedia Das Liebeskonzil (Concilio d'amore).
Per sottrarsi a una nuova condanna, nel 1896 si rifugia a Zurigo, ed è fondatore e animatore delle "Serate di discussione letteraria di Zurigo" di cui pubblicherà le "Zürcher Diskussionen" a sue spese (già in precedenza aveva pubblicato a Zurigo altri suoi scritti). Viene espulso dal Canton Zurigo nel novembre 1898
.
Nel 1900 la giustizia baverese confisca la sua fortuna: senza mezzi, progetta di togliersi la vita. Si rifugia in Francia, nel 1901 si presenta alla giustizia bavarese a causa della confisca dei suoi beni, accusato per oltraggio al sovrano viene imprigionato. Dichiarato paranoico è rinchiuso per 6 settimane all'asilo di Monaco, dove aveva operato come medico. Poi si reca a Parigi, ma nel frattempo viene dichiarato "irresponsabile" dalle autorità bavaresi.
Dalla Francia raggiunge la Svizzera nel giugno 1904, poi ritorna a Monaco dove domanda di essere internato. Il 19 ottobre 1904 per uno scandalo in strada dove appare in mutande, le autorità lo rinchiudono in clinica. Nel 1905 è messo sotto tutela, poi trasferito al sanatorium di Mainschloss dove rimane fino alla morte per apolessia nel 1921.

(Per esempio, la sua Psicopathia criminalis, è una grande satira politica, in cui utilizza il linguaggio specialistico dell'epoca per rilevare la funzione politica della psichiatria e "sul fervore persecutorio delle autorità tedesche in difesa della malattia politica che contagia i tedeschi")


FONTI:
GB  - vedi opere / Gazette de Lausanne 5.11.1898 per l'espulsione di Zurigo /


Opere:
1885 Düstre Lieder (Canzoni oscure)
1887 Londoner Lieder (Canzoni londonesi)
1889 Legensdäres und Fabelhaftes (Poemi leggendari e favolosi)
1892 Aus dem Tagebuch eines Hundes (Diario di un cane - Edizioni Affranchi, Salorino 1988)
1893 Die umbefleckte Empfängnis der Päpste (L'immacolata Concezione dei papi), e Visionen.
1894 Der detusche Michel und der römische Papst (Il Michele tedesco e il Papa romano); Das Libeskonzil (Il Concilio d'amore, Ed. Affranchi, Salorino 1988)
1897 Dialogue im Gesiste Hutten's (scritto nel 1895, imprigionato a Amberg per il suo ...Concilio d'amore); Abschied von München, Ein Handschlag (Addio a Monaco, Una stretta di mano).
1898 Néron, tragedia in 5 atti; Psichopatia criminalis (in it. pubblicato da Andrea Chersi, Brescia, 1985; in francese dalle edizioni Ludd, Parigi 1986)
1903 Redige in novembre una Autobiographie, destinata a dimostrare di essere pazzo.



CRONOLOGIA: