Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 11/05/2021 - 09:45

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

ANTONELLI Adolfo (Homo)
Roma 26.4.1883 da Michele e Zelinda Vannutelli - Si ignorano data e luogo di morte (USA)

Già in contatto con Luigi Bertoni di Ginevra, impiegato al Ministero delle poste e telegrafi, viene licenziato nel luglio 1900 per violazione del segreto d'ufficio dopo aver comunicato ai compagni il sequestro di un opuscolo di Cipriani "La Monarchica agli estremi". Il mese seguente è arrestato con l'accusa di associazine a delinquere. Assolto e rimesso in libertà in ottobre, nel marzo 1901 viene condannato a 6 mesi di reclusione per rivelazione del segreto d'ufficio. Nuovamente arrestato nel febbraio 1902 per aver provocato disordini durante una dimostrazione di disoccupati e nei successivi mesi di marzo e aprile viene condannato per ricettazione e per eccitamento all'odio fra le classi sociali.
Fugge, passando da Ginevra, in Francia da dove viene espulso in dicembre. Si reca a Londra, ospitato da Carlo Frigerio. Collabora alla redazione de La Rivoluzione sociale, firmandosi "Homo". Per uno scritto pro Besci (dalla testata de L'Insurrezione) viene arrestato e condannato con un altro compagno a 10 mesi di lavori forzati. Esce dal carcere nel giugno 1906. Nell'agosto si imbarca come marinaio in un piroscafo diretto negli USA, si stabilisce a New York, poi a San Francisco, collaborando a L'Adunata dei refrattari.
Nel 1939 vive in California sempre attivo nei circoli antifascisti.

FONTI: DBAI


CRONOLOGIA: