Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 11/08/2019 - 18:35

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

PEZZOTTI Antonio
Libraio, poi manovale in Argentina

Cologne (BS) 11.11.1888 da Luigi e Lucia Piccoli - Si ignorano data e luogo di morte.

Renitente, si rifugia in Svizzera. Nel 1914, risulta residente a Augst /BL, ed è segnalato sul Risveglio il suo nominativo per la costituzione del gruppo anarchico di Pratteln /BL: "Né Dio né Patria".
Arrestato a Sciaffusa /SH nel settembre 1917: espulso senza processo come anarchico pericoloso (browinings in casa); dalle prigioni di Berna viene condotto alla frontiera italiana il 19.10.1917.

Nel 1919 risiede a Brescia. La sua libreria viene saccheggiata ed incendiata dai fascisti nell’ottobre 1922. Nel 1924 si stabilisce con la compagna e una bambina in Argentina, a Buenos Aires, e continua l’attività nel movimento (dove è segnalato ancora nel 1933).


FONTI: GB // Luigi Bertoni, "Il processo delle bombe", 1919 // DBAI  // Risveglio 27.6.1914 / 29.9. - 27.10. 1917 / Risv. e Rév. 16.3.1918 / Risv. 16.8.1919 lettera da Brescia - Risv. 6.12.1924 risulta a Buenos Aires - in "Corrispondenze" //


CRONOLOGIA: