Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 19/08/2022 - 17:35

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

FANELLI Giuseppe
Napoli 13.10.1827 da Lelio e Marianna Ribera - Nocera Inferiore, 5.1.1877

Conosce Bakunin a Napoli che gli facilita il distacco da Mazzini e l'approdo alla militanza anarchica.
A settembre 1868, al secondo congresso della Lega per la pace e la libertà che si tiene a Berna, sostiene la mozione di Bakunin che oppone il collettivismo al comunismo, chiede l'uguaglianza tra le classi e l'abolizione dello Stato, e sottoscrive il documento con cui la minoranza bakuninista rompe con la Lega, abbandona il congresso e dà vita all'Alleanza della Democrazia Socialista. La nuova organizzazione invia subito un "Indirizzo agli operai della Spagna", e incarica  Fanelli di stabilire contatti con i lavoratori spagnoli. In novembre è in Spagna e organizza gruppi di internazionalisti a Barcellona e Madrid, scontrandosi con Lafargue. Torna a Napoli, partecipa all'attività dell'Internazionale ...
Il 20.5.1872 è in Svizzera, Ticino, da Bakunin, dove si ferma fino al 18 giugno. Il 5 settembre è a Zurigo, dove partecipa alle discussioni che definiscono la linea anarchica al Congresso internazionale federalista di Saint-Imier /BE, cui è presente il 15 e il 16 settembre, dove si afferma l'importanza dell'autonomia e della federazione e proclama che l'obiettivo prioritario non è la conquista del potere politico, ma la sua distruzione. Nel 1874 è ancora un punto di riferimento per l'intero movimento. Nel 1876, la morte di Bakunin, cui rimane molto legato, lo turba così profondamente da indurlo a un progressivo isolamento.

FONTI: DBAI


CRONOLOGIA: