Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 18/08/2022 - 14:43

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

GOMIS MESTRE Celso
Ingegnere

Reus 1841 - Barcellona 13.6.1915

Residente a Madrid, segue gli studi di ingegnere. Nel 1862 ritorna a Barcellona. Dopo aver partecipato all'insurrezione del settembre 1868, è candidato repubblicano federale a Barcellona nel febbraio 1869 e partecipa nello stesso anno all'insurrezione federalista.
Ricercato, si rifugia a Ginevra, dove conosce Bakunin ed aderisce il 22.1.1870 all'Alleanza internazionale della democrazia socialista, di cui diventa segretario della sezione ginevrina.
Ritorna in Spagna nel marzo 1870, partecipa attivamente allo sviluppo dell'Internazionale a Zumarraga poi a Madrid. Nominato segretario di propaganda è membro della redazione del primo organo della Federazione regionale spagnola, La Solidaridad (1870-1871).
Nel 1876 si installa a Barcellona collabora alle riviste libertaria, La Tramontana, El Productor (1887-1893), Acracia (Reus, 1886-1888) e negli anni '80 è l'autore di una serie di articoli sul problema dell'emigrazione. Partigiano dell'organizzazione, gli spiace che gli anarchici non si preoccupano a sufficienza di questa questione. Parallelamente partecipa a numerose organizzazioni culturali catalane progressiste.
Nel 1909, dopo un incidente in cui perde un braccio, abbandona la sua attività di ingegnere e diventa direttore letterario di una casa editrice.

FONTI: DIMA


CRONOLOGIA: